“Es un juego de posición, no de posesión”

Il gioco di posizione, va ben oltre l’idea del possesso palla. Il gioco di posizione non si caratterizza per l’idea di controllare il pallone questo diventa solo uno strumento per controllare e ordinare la propria squadra, disordinare l’avversario e costringerlo a subire il nostro piano di gioco, senza poter implementare la propria strategia.

Su punta a generare superiorità numerica alla spalle della pressione avversaria, in breve, bisogna sapere come posizionarsi quando si ha il pallone e sapere dove pressare quando ce l’ha l’avversario.

Non è importante chi occupa la posizione ma è importante che quella posizione venga occupata.

I moduli così diventano simboli che servono solo a indicare un istante ad inizio partita. Le varie fasi (offensiva, difensiva) e le due transizioni compongono un ciclo continuo andando a mischiarsi ogni volta che si perde e si recupera palla.

× Hai bisogno di aiuto?